Battaglia per Torino Caselle

L’Enav ha annunciato la soppressione del servizio avvicinamento radar dell’aeroporto di Torino ma la Lega sale sulle barricate.

“Il servizio di avvicinamento radar di Torino Caselle deve restare al suo posto. Il suo ipotetico trasferimento a Milano, emerso nelle intenzioni dei vertici di Enav ascoltati in Commissione Trasporti della Camera, costituirebbe un problema di sicurezza e di perdita di competenze tecniche altamente specializzate per tutto il Piemonte – spiegano Elena Maccanti, deputato torinese e capogruppo della Lega in Commissione Trasporti alla Camera e Fabrizio Ricca, assessor della Regione Piemonte -. Il servizio, attivo fin dagli anni ’70 e che vede impiegati 37 controllori di volo che operano in due sale, non si occupa soltanto del traffico di linea ma anche della gestione dei voli di elisoccorso, del transito dei veivoli delle forze dell’ordine e di quelli delle scuole di volo torinesi e piemontesi. E’ evidente che queste attività necessitino di una conoscenza del territorio specifica, difficilmente trasferibile in un’altra città senza creare disagi sia per i lavoratori del settore che per il sistema stesso di controllo dei voli. Per quanto ci riguarda, quindi, il trasferimento a Milano è controproducente da ogni punto di vista e per questo ci batteremo perché un’eccellenza tecnica del nostro territorio possa rimanere attiva a Torino Caselle. Il gruppo regionale della Lega presenterà in Consiglio un Ordine del giorno in merito a questa vicenda con primo firmatario il consigliere Andrea Cerutti”.

condividi l'articolo:

condividi l'articolo:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

articoli correlati:

Articoli correlati:

cerca
social
unisciti a noi
contattami