Mai più ai confini dell’impero!

Dimenticati dal precedente governo Pd-5 Stelle. Al lavoro per inserire Tav e nodo di Torino tra le opere prioritarie.

Bisogna correggere al più presto gli errori commessi dal precedente governo a guida Pd e 5stelle. Nel primo elenco di opere prioritarie, il ministro De Micheli non ha neanche inserito l’Alta Velocità Torino Lione, che abbiamo già chiesto di includere nel nuovo decreto, insieme al completamento del nodo ferroviario torinese.

Ecco uno stralcio dal Corriere della Sera del 18 marzo 2021 (Articolo di Gabriele Guccione):

L’assenza di Torino dai programmi del governo sulle opere strategiche non è passata inosservata tuttavia ai parlamentari torinesi, adesso al lavoro per cercare di rimediare. «Nel primo elenco lasciato in eredità dalla precedente ministra Paola Demicheli mancava addirittura l’Alta velocità Torino-Lione, su cui adesso chiediamo di procedere con la nomina di un commissario straordinario — fa notare la deputata della Lega, Elena Maccanti —. Il nuovo ministro, Enrico Giovannini, si è impegnato a rivedere il precedente decreto e ad approvarne uno nuovo entro il 30 aprile». Un nuovo documento in cui la parlamentare leghista ha chiesto di inserire non soltanto la Torino-Lione, ma il completamento del nodo ferroviario torinese (dunque, anche le stazioni Dora e Zappata) compresa la connessione per l’aeroporto. «Un collegamento fondamentale — assicura l’assessore Gabusi — che entrerà in funzione nel 2023. A quel punto, una volta collegata la ferrovia con l’aeroporto, si porrà però un’altra questione: avere i voli a Caselle».

condividi l'articolo:

condividi l'articolo:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

articoli correlati:

Articoli correlati:

cerca
social
unisciti a noi
contattami